Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali


 

Prot. N. 7103 del 31 marzo 2015


 


Avviso pubblico Presentazione di manifestazioni di interesse per l’accesso ai benefici del Programma nazionale di  sviluppo  rurale  2014-2020,  Misura  17  -  Gestione dei Rischi, Sottomisura  17.1  - Assicurazione del raccolto, degli animali e delle piante

 


 

Nell'ambito del Programma nazionale di sviluppo rurale 2014-2020, per incentivare una più efficace gestione dei rischi in agricoltura, attraverso, viene fornito un contributo pubblico per la copertura parziale dei costi sostenuti per il pagamento dei premi assicuratividel raccolto, degli animali e delle piante a fronte del rischio di perdite economiche dovute ad avversità atmosferiche, epizoozie,fitopatie, infestazioni parassitarie, o da misure adottate ai sensi della direttiva 2000/29/CE per eradicare o circoscrivere una fitopatia o un'infestazione parassitaria sulla base del presente avviso è possibile manifestare il proprio interesse a beneficiare di un contributo pubblico per la copertura dei costi sopra richiamati.

In particolare, attraverso la manifestazione di interesse il richiedente dichiara la necessità di:

- ricevere un contributo pubblico per sostenere lo sforzo finanziario connesso ai costi di una polizza assicurativa per le finalità sopra indicate;

- di aver proceduto o di dover procede alla stipula di una o più polizze in ragione dei tempi dettati dall'andamento della stagionalità agraria e dalla conseguente entrata in rischio della/e coltura/e assicurata/e  ed  in  virtù  delle  aspettative  originate  dalla  diffusione  fornita  ai  contenuti  ed  alle modalità attuative del Programma;

La manifestazione di interesse rappresenta il titolo per l’acquisizione del diritto alla presentazione della citata Domanda di sostegno, a valere sulle polizze sottoscritte a partire dal 1° novembre 2014 e fino alla data di pubblicazione del bando per la presentazione della medesima Domanda, che avverrà successivamente alla definizione del negoziato in corso con la Commissione europea per l'approvazione del Programma. In ogni caso le polizze assicurative dovranno essere ancora in corso di validità alla data della sottoscrizione della manifestazione di interesse. Per le polizze che saranno sottoscritte dopo la predetta data di pubblicazione del bando, invece, non sarà necessario avere presentato una manifestazione d'interesse ai sensi del presente avviso.

In ogni caso, la presentazione della manifestazione di interesse non garantisce l'ammissibilità a contributo della successiva Domanda di sostegno né obbliga il richiedente alla presentazione della stessa qualora intendesse rinunciare alla richiesta del contributo pubblico.

La manifestazione di interesse può essere presentata con le modalità ed alle condizioni di seguito richiamate. Le stesse tengono conto dei contenuti previsti dal Programma e dalla sottomisura così come risultano dallo stato attuale del negoziato con la Commissione europea, in esito al quale il Mipaaf si riserva la facoltà di poterle modificare.

Considerato che il programma nazionale di sviluppo rurale stabilisce che le risorse finanziarie attivate dallo stesso possono essere destinate anche a copertura dei fabbisogni di spesa per le polizze assicurative sull’uva da vino in caso di esaurimento delle risorse del programma nazionale di sostegno del settore vitivinicolo, la manifestazione di interesse può essere presentata anche da coloro che intendono assicurare le produzioni di uva da vino.

CHI PUÒ PRESENTARE LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE:

CRITERI DI AMMISSIBILITA’ SOGGETTIVI

Possono presentare la manifestazione di interesse coloro che possiedono i seguenti requisiti, corrispondenti ai criteri di ammissibilità soggettivi per la sottomisura 17.1

1. Essere imprenditori agricoli ai sensi dell’articolo 2135 del codice civile iscritti nel registro delle imprese o nell'anagrafe delle imprese agricole istituita presso le Province autonome di Trento e di Bolzano.

2. Qualificarsi come agricoltori attivi ai sensi dell'articolo 9 del Regolamento (UE) n. 1307/2013 e del  decreto ministeriale 18 novembre 2014 e dell’articolo 1 del  decreto ministeriale 26 febbraio
2015 pubblicati nel sito internet del Ministero.

3. Essere titolari di “Fascicolo Aziendale” nel quale deve essere dettagliato il piano di coltivazione e di composizione zootecnica e devono essere individuate le superfici utilizzate per ottenere il prodotto oggetto dell’assicurazione.
Per il corrente anno, in attesa dell’entrata a regime delle disposizioni di cui al decreto ministeriale12 gennaio 2015, pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana n. 59 del 12 marzo 2015, è sufficiente un livello di dettaglio del fascicolo delle destinazioni d’uso colturale a livello di “macrouso” e prodotto.

4. I suddetti requisiti devono essere posseduti dal momento di sottoscrizione della polizza assicurativa.

5. Inoltre, al momento della presentazione della domanda di sostegno l’azienda, qualora non vi abbia già provveduto, deve integrare i propri dati dell’anagrafe nazionale delle aziende agricole con un idoneo indirizzo di Posta Elettronica Certificata.


CRITERI DI AMMISSIBILITA’ OGGETTIVI

E’ possibile presentare la manifestazione di interesse solo per le polizze assicurative che possiedano i seguenti requisiti, corrispondenti ai criteri di ammissibilità oggettivi per la sottomisura 17.1:

1. Le polizze assicurative coprono le perdite causate da avversità atmosferiche, epizoozie, fitopatie o infestazioni parassitarie o da misure adottate ai sensi della direttiva 2000/29/CE per eradicare o circoscrivere una fitopatia o un'infestazione parassitaria, che distruggano più del 30% della produzione media annua dell'agricoltore rispetto al triennio precedente o della sua produzione media triennale calcolata sui cinque anni precedenti, escludendo l'anno con la produzione più bassa e quello con la produzione più elevata.

2. Per quanto riguarda le epizoozie, le polizze possono coprire soltanto le malattie citate nell’elenco delle epizoozie stilato dall’Organizzazione mondiale per la salute animale o nell’allegato della decisione 2009/470/CE.

3. Le polizze non compensano più del costo totale di sostituzione delle perdite e non comportano obblighi né indicazioni circa il tipo o la quantità della produzione futura.

4. Le polizze non sono state sottoscritte in data anteriore all’1 novembre 2014.

5. La sottoscrizione delle polizze assicurative è volontaria e può avvenire in forma collettiva o individuale. In caso di sottoscrizione collettiva, l’intero ammontare del supporto pubblico deve essere a beneficio dell’imprenditore agricolo e non essere in nessun modo destinato a coprire costi di gestione o altri costi connessi alle operazioni dell’organo collettivo.


COME SI PRESENTA LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

1. La presentazione del piano assicurativo individuale (PAI), di cui all’articolo 11 del decreto ministeriale 12 gennaio 2015, finalizzato alla stipula delle polizze che rispondono ai criteri di cui al precedente punto 2.2, costituisce manifestazione di interesse alla sottomisura 17.1 - Assicurazione del raccolto, degli animali e delle piante del programma nazionale di sviluppo rurale.

2. Per la campagna 2015, nelle more della messa a disposizione del PAI e per le polizze sottoscritte dal 1° novembre 2014, il beneficiario presenta alla scrivente Autorità di gestione, entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente avviso, la manifestazione di interesse (vedi modulo allegato 1) secondo le modalità definite con apposita circolare dall’Organismo di Coordinamento AGEA.

3. Il modulo di cui all’allegato 1, presentato come  sopra descritto, dovrà essere successivamente allegato al piano assicurativo individuale (PAI), di cui al decreto ministeriale 12 gennaio 2015; per le polizze sottoscritte dal 1 novembre di cui al punto 2, nelle more della messa a disposizione del PAI, la manifestazione di interesse dovrà essere in ogni caso allegata alla polizza e mantenuta nel fascicolo cartaceo della stessa.
 




ASSICURAZIONE - PRODOTTI - INIZIATIVE - RECLAMI CONTATTI AREA RISERVATA